A.N.C.S.A. ci tiene ad informare i suoi associati, che tramite il suo Presidente Eleonora Testani,  si è resa partecipe ai lavori della Consulta Cittadina del Comune di Roma, tali lavori, sono finalizzati ad integrare e definire in dettaglio le azioni indicate dall’Amministrazione all’interno del Programma Straordinario per la Sicurezza Stradale” relativamente ai diversi comparti della mobilità (infrastrutture, ciclabile, pedonale, trasporto merci, sosta, ecc…) con rispetto agli obiettivi prioritari della sicurezza stradale e massima attenzione alla salvaguardia delle utenze vulnerabili, sostenibilità, e accessibilità urbana.

Attraverso un percorso strutturato, ciclico e continuativo, i lavori della Consulta sono finalizzati all’elaborazione del documento di Osservazioni e Proposte” e all’individuazione delle Azioni prioritarie” da sottoporre all’Amministrazione, che può tenerne conto in sede di attuazione del Programma Straordinario nel breve, medio e lungo periodo.

Alla scadenza prefissata del 29 settembre, alla Segreteria Tecnica, sono pervenute 96 proposte da parte dei cinque Gruppi di Lavoro precostituiti, a due dei quali A.N.C.S.A. ha partecipato assiduamente e nello specifico al gruppo “infrastrutture carrabili” e “regolamentazione del traffico”, presentando due progetti, uno a carattere generale a tutela delle utenze stradali ed uno più specifico su una determinata area romana.

Entrambi i progetti sono stati inseriti e catalogati con alta priorità dalla Segreteria della Consulta e molto probabilmente previe esigenze di bilancio comunale, saranno oggetto di stanziamento di fondi per la loro esecuzione da qui a breve termine.

Il 31 Ottobre, presso la sala della Protomoteca del Campidoglio, è stato illustrato e discusso, ai fini della presentazione definitiva all’Amministrazione Capitolina da parte dei Componenti della “Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità”, il primo documento ufficiale di “Proposte” della Consulta.

Per noi è certamente motivo di orgoglio aver fatto parte di un progetto così rilevante, e ancor di più perché abbiamo potuto confrontarci su materie di sicurezza stradale con istituzioni (Ministeri, Regione, Assessorati e Dipartimenti, Municipi, Forze dell’Ordine); Enti pubblici competenti (ACI, Aiscat, ANCI, Anas, Astral, Università ed Ordini professionali, strutture sanitarie); Associazioni di categoria e rappresentanze dei Cittadini.

 

Il Presidente A.N.C.S.A.

Eleonora Testani