L’ANCSA, associazione sindacale maggiormente rappresentativa dei soccorritori stradali, ha proclamato lo stato di agitazione della categoria e si accinge ad avviare una serie di manifestazioni di protesta su tutto il territorio nazionale a seguito dell’inserimento nel c.d. Decreto Sicurezza, in corso di conversione in Parlamento, di una modifica del Codice della Strada (artt. 213, 214 e 215), che di fatto esclude che le
Forze dell’Ordine possano affidare alle depositerie giudiziarie i veicoli sottoposti a sequestro amministrativo per violazione del C.d.S.

per approfondire l’argomento, consultare gli allegati.